Romanzi

.
IN CIELO BRILLAVA UNA SOTTILE FALCE DI LUNA

ESTRATTO:

“La Pan-American Highway, la regina di tutte le strade, costruita agli inizi del secolo scorso con l’intento di unire tutto il continente americano, dall’Alaska fino alla terra del fuoco in Argentina, si interrompe a Yaviza e ricomincia in Colombia: da noi non passa. Il Tapon del Darién, chiamato anche Darién Gap, è la nostra terra. Il nostro villaggio è piccolo, poco più di trenta anime, trentadue per l’esattezza. Appartengo da sempre a questo mondo, eppure solo da poco tempo sono tornata tra questa gente, tra gli indigeni. Gli avvenimenti di quasi dieci anni fa li ho ben stampati nella mente, come fossero appena successi. Il destino è magico, e ciò che sto per raccontarvi ha dell’incredibile… ” 

.

clicca sull’immagine per i dettagli

COPERTINA

ESTRATTO:

“Trascorsi i giorni seguenti cercando di curare le mie ferite, anche se quelle più insopportabili erano scalfite dentro di me. Le più dure da superare. Il mio fisico doveva disintossicarsi dalle sostanze che mi avevano somministrato. Mi svegliavo nel cuore della notte assalita da incubi terrificanti e Luis era lì a fianco, mi asciugava la fronte dal sudore e mi aiutava a riaddormentarmi. Di giorno ero invasa dalle allucinazioni, appena sveglia vedevo Diego ovunque, oppure ero preda di improvvise convulsioni e crisi di pianto che duravano ore.

Poi mi svegliai una mattina e uscii sulla spiaggia. Sentii la sabbia fresca tra le dita dei piedi.  Inspirai profondamente.  Di fronte a me il mare. Calmo, famigliare, rassicurante. Lo stesso mare che guardavo da piccola, insieme ai miei genitori. Un gabbiano planò di fronte a me, mi guardò per un attimo e poi volò via.
Ero viva, pensai.

Una timida forza tornò a scorrere nelle mie vene.

immagine1